BRIVIDI DI VELOCITÀ: AUTO STORICHE DA CORSA A NOALE

Noale, a due passi dalla laguna di Venezia: terra di motori, ma non solo di 2 ruote. Accanto alla celebre Aprilia, casa motociclistica di fama universale che proprio in questo paese ha sede, è nota la passione degli automobilisti che vivono da queste parti per le vetture storiche, d’epoca, youngtimer e da collezione in generale. Domenica 12 settembre la Rocca dei Tempesta, attualmente in fase di restauro, ha fatto da silente testimone all’arrivo di 20 rombanti auto storiche da competizione, radunate per l’occasione da Officina Classica, club federato ACI Storico, e selezionate dagli esperti di Classic Car Advisory Guido Ganassin e Marco Di Pietro, con la collaborazione di ACI Venezia e il supporto del Comune di Noale, per un evento fortemente voluto dall’Assessore allo Sport Bepi Mattiello e dal Sindaco Patrizia Andreotti.

Venti auto da corsa, rappresentanti dei periodi storici più significativi del mondo delle corse, dall’epoca ruggente delle 1000 Miglia degli anni Trenta (una Lancia Artena Sport con carrozzeria Barbi, esemplare unico), al periodo d’oro delle monoposto di Formula Junior (una Stanguellini del 1959), per arrivare agli anni mitici dei rally anni Sessanta, Settanta, Ottanta e Novanta (Alpine A110, Lancia Fulvia HF prototipo 1300, Fiat 124 Abarth Rally, Fiat 131 Abarth Rally, Ritmo Abarth, Autobianchi A112 Abarth, Lancia Delta Evo). Senza trascurare le monoposto più recenti (una plurivittoriosa Ralt Alfa Romeo di Formula 3 e una Dallara GP2), la “peso-piuma” Lotus Exige Cup, l’introvabile BMW 2002 Turbo (prima auto europea con turbocompressore di serie) e una magnifica barchetta AC Bristol degli anni Cinquanta. Insomma, una selezione di livello eccellente che ha attirato l’attenzione del pubblico, una volta che le auto sono state schierate di fronte alla sede del Comune di Noale.

Marco Di Pietro di Classic Car Advisory ha illustrato ai presenti un breve excursus sul motorismo storico in Veneto, rammentando quanto sia importante la passione per i veicoli da collezione in questa zona e quanto siano numerosi i collezionisti nel circondario di Noale, che è una delle 30 “Città dei Motori” in Italia. Marco Di Pietro ha anche raccontato la storia e le caratteristiche peculiari di ciascuna auto presente all’esposizione, e ha moderato un’interessante tavola rotonda a cui hanno partecipato il Presidente di ACI Venezia, l’avv. Giorgio Capuis, il Presidente di Officina Classica Mauro Moro, il collezionista ed esperto Guido Ganassin (ideatore del format “Brividi di Velocità – autostoriche da gara a Noale”), l’avvocato Paolo Chersevani, Alessandro Munarin (Speed Motor), Aurelio Perale (Union Car) e Manuel Varotto (Stile Motori), tutti nomi ben noti nell’ambito degli appassionati di auto storiche. Dato il successo dell’evento, per il 2022 ACI Venezia e il Comune di Noale hanno deciso di “alzare l’asticella”, con un evento ancora più prestigioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *